Attività di Investor Relations

L’obiettivo primario perseguito da Ansaldo STS è quello di mantenere un dialogo continuo con la comunità finanziaria italiana e internazionale, fornendo informazioni sensibili per il mercato in maniera tempestiva e trasparente e garantendo una corretta valutazione dell’azienda, coerentemente con il modello industriale, le strategie e gli obiettivi prefissati.

Per questo la funzione Investor Relations, che riporta direttamente al Chief Financial Officer, si rapporta costantemente con la comunità finanziaria al fine di comprenderne le esigenze informative e supportare il Top Management nelle scelte di comunicazione.

Da indagini richieste più volte ai suoi interlocutori è stata sempre confermata la generale positiva impressione sull’operato del team di Investor Relations, riconosciuto come principale punto di contatto tra l’azienda e la comunità finanziaria.

Il numero totale delle coperture sul titolo è rimasto sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente nel numero di 10 banche d’affari; in particolare solo 5 di esse hanno mantenuto un coinvolgimento attivo dopo la conclusione dell’OPA da parte di Hitachi sul capitale di Ansaldo STS e l’ingresso nell’azionariato del fondo americano Elliott, mentre le altre 5, pur non rinunciando ufficialmente alla copertura, hanno mantenuto un atteggiamento più distaccato in attesa di sviluppi futuri.

Alcune banche d’affari forniscono ricerche periodiche settoriali e analisi sui concorrenti, che la funzione di Investor Relations raccoglie, studia e diffonde internamente, insieme alle comunicazioni ufficiali dal mercato.

Su base trimestrale, prima dell’uscita dei risultati finanziari, l’ufficio IR richiede ai broker che svolgono l’attività di copertura sul titolo, l’ultimo aggiornamento delle loro previsioni sull’andamento dei principali indicatori economico/finanziari della Società, calcolandone poi i valori medi. Questo si traduce per la Società in un aggiornamento accurato della percezione degli analisti “sell side” che è oggetto di confronto e riflessione da parte del Management.  Viene confermata la visione della Società nel considerare la comunicazione finanziaria come un’ attività bidirezionale che si basa non solo sulla cessione delle informazioni, ma anche e soprattutto sulla raccolta della percezione e dei suggerimenti da parte del mercato.

Per quanto riguarda le attività di comunicazione, il piano di comunicazione annuale è lo strumento di pianificazione e sviluppo delle attività di Investor Relations.  Lo scopo di tali attività è quello di diffondere e rendere note le analisi del mercato, le politiche e le strategie messe in atto dall’Azienda.

Nel corso dell’anno l’ufficio Investor Relations, ha continuato il compito di monitoraggio ed analisi del mercato e dello scenario competitivo volto a supportare il Management.

Oltre alla consueta attenzione giornaliera sui “rumors” e le principali notizie del  mercato ed alla diffusione settimanale della raccolta degli stessi (IR NEWS), l’ufficio ha il compito di diffondere periodicamente analisi approfondite e aggiornate circa l’andamento dei competitor, dei mercati e dei principali studi di settore. A partire dal 2017 è stata inoltre creata una sezione del sito Intranet per la condivisione e diffusione interna del materiale raccolto e delle analisi diffuse.

Il sito web, che contiene una sezione specificatamente dedicata a tutte le tematiche di “Investor Relations”, rimane lo strumento principale per la raccolta e la diffusione delle informazioni finanziarie agli stakeholder

Trasparenza e correttezza delle informazioni

La funzione Investor Relations persegue inoltre la propria missione assicurando la piena trasparenza della comunicazione e offrendo al mercato tutti gli elementi necessari affinché le decisioni degli investitori possano essere basate su informazioni complete, corrette e tempestive. Pertanto, tutte le comunicazioni dell’azienda sono caratterizzate non solo dal rigido rispetto delle disposizioni normative e regolamentari, ma anche dal linguaggio comprensibile, dall’esaustività dell’informazione, dalla tempestività e dalla simmetria informativa nei confronti di tutti gli investitori. La comunicazione all’esterno delle informazioni riguardanti Ansaldo STS avviene esclusivamente a opera delle funzioni a ciò preposte ed in conformità alle procedure aziendali vigenti dirette a garantire la veridicità e la corretta diffusione.

Comunicazione “Price sensitive” al mercato

Per ogni comunicazione di Ansaldo STS definibile come “Price sensitive” (ossia in grado di movimentare sensibilmente l’andamento del titolo in Borsa e diffusa tramite il sistema NIS - Network Information System – di Borsa Italiana) esiste una procedura standard, ulteriormente aggiornata nel corso del 2016, che pone in stretto contatto e coordinamento la funzione delle External Communication, responsabile dei comunicati, con quella dell’ Investor Relations, quella legale, e le attività di comunicazione interna di Ansaldo STS.

Nel corso del 2017 sono stati emessi 53 comunicati stampa. Il livello autorizzativo finale per l’emissione dei comunicati, rimane sempre quello dell’Amministratore Delegato e del Chief Financial Officer.

Andamento del titolo e rating degli analisti

Nel periodo 31 dicembre  2016 - 31 dicembre 2017 il prezzo del titolo è passato da 11,84 € a 12,00 €, registrando quindi un lieve incremento del 1,4% .

Il titolo ha raggiunto il valore massimo di chiusura del periodo e massimo storico assoluto, pari a 12,50 €, in data 5 aprile 2017, e il suo valore minimo, pari a 10,78 €, in data 4 settembre 2017.

I volumi medi giornalieri dell’esercizio sono stati pari a 112.750 azioni scambiate rispetto a  201.762 dello stesso periodo del 2016. La diminuzione dei volumi è stata diretta conseguenza della diminuzione del flottante.

Nel periodo considerato l’indice FTSE Italia All Share ha guadagnato il 15,5% mentre il FTSE Italia STAR ha guadagnato il  34,7%.

 

Andamento del titolo in relazione ai principali indici (base 100)

Andamento del titolo in relazione ai principali indici (base 100)